ajax loader

DUSSELDORF. DA MERCURY MARINE IL JOYSTICK PER MOTORE SINGOLO

Mercury Marine è riuscita nell’impresa: far governare la barca tramite joystick anche a chi ha un motore solo. L’azienda della grande M ha presentato al Boot di Dusseldorf il primo sistema per barche con un solo entrobordo. Il Joystick Piloting for Inboards (JPI) consente di manovrare l’imbarcazione tramite una singola leva di comando che agisce sia sul motore sia sul bow thruster e, nel caso in cui a poppa sia presente anche uno stern thruster, viene integrato nei controlli per migliorare ulteriormente l’agilità di manovra. Scopo del gioco, infatti, è rendere il più semplice e intuitiva possibile la gestione delle manovre in porto o in spazi ristretti e a bassa velocità. Il sistema è stato messo a punto per gli entrofuoribordo Mercury indipendentemente dal tipo di alimentazione: diesel o benzina che sia.
Mercury Marine Joystick Piloting for Inboards (JPI)
Il JPI è l’ultima evoluzione del controllo mediante joystick presentato dal marchio di Fond du Lac ormai 10 anni fa, ai tempi associato solo con i pod Zeus. Che in Wisconsin una frazione dei 730 milioni di dollari investiti a partire dal 2009 in ricerca e sviluppo fossero dedicati anche al miglioramento di questo metodo di controllo è diventato evidente circa un anno fa quando al Miami Boat Show presentarono alla stampa il Joystick Piloting System (JPS) per i fuoribordo Verado e gli entrofuoribordo Axis, oltre naturalmente ai pod Zeus.
I maggiori vantaggi sono per chi deve manovrare rapidamente in spazi stretti, non solo all’interno dei porti, ma anche durante la pratica dello sci d’acqua, del wakeboarding o del wakesurfing (la specialità in cui dopo essere stati trainati dalla barca per i primi metri, si lascia il triangolo e si surfa l’onda di poppa generata dalla barca), per esempio, per recuperare velocemente il rider caduto.
L’attenzione di Mercury verso chi è coinvolto in queste discipline è manifestata anche nel miglioramento della funzione detta Smart Tow, per navigare confortevolmente e con il motore all’adeguato numero di giri quando si procede alle basse velocità necessarie per le attività con lo sportivo al traino. Questa peculiarità consente anche di impostare un pre-set di velocità per l’uscita dall’acqua dello sciatore-wakeboarder e la successiva velocità di crociera.
Nel JPI sono state integrate tutte le funzione proprie del JPS come l’indicatore led a colorazione variabile di modalità del joystick che indica le tre diverse modalità Route (rotta), Heading (direzione) e Skyhook (quando si vuole tenere la stessa posizione rispetto al fondo) e consente di modificare la direzione con variazioni di uno oppure di dieci gradi.
Finita e disponibile anche per la VesselView Mobile, la app a disposizione sia dei dispositivi con sistema operativo Mac Os sia Android. Dà agli utilizzatori dei motori Mercury Marine SmartCraft la possibilità di controllare, durante l’uso, i dati vitali del motore in modo più dettagliato e approfondito rispetto ai normali strumenti di bordo. Le funzioni totali messe a disposizione dell’utente sono disponibili se usate insieme al modulo hardware Bluetooth Low Energy VesselView Mobile che trasmette wireless i dati dal motore al dispositivo mobile. I dati a disposizione sono: giri al minuto, carica della batteria, temperatura del motore e ore di moto. Si può controllare la velocità di navigazione direttamente dal telefonino ed è memorizzata la velocità massima (e può essere condivisa sui social e con gli amici direttamente dalla app). Non mancano le funzioni relative al consumo e le pianificazioni in automatico per scegliere la migliore velocità in funzione della distanza da raggiungere o del tempo da navigare con il carburante presente. Ovviamente in caso di malfunzionamenti o problemi la VesselView Mobile fornisce informazioni all’utilizzatore, così come mantiene in memoria lo storico dell’assistenza e ricorda le scadenze future. Non manca, come si è visto poc’anzi, l‘aspetto social dell’app: si visualizza la propria posizione sulla mappa in cui sono mostrati i dealer di zona, si possono scattare fotografie o memorizzare i luoghi di pesca e gli aggiornamenti sul tempo.
Infine è stata presentata la nuova campagna Go Boldly con cui Mercury Marine più che i propri prodotti vuole promuovere il gusto per la navigazione e la voglia di passare del tempo in acqua, indipendentemente da come, dove e quando e facendo che cosa. Questo è il video con cui presentano i loro concetti, vedete voi se sono riusciti a farvi venire voglia di andare per mare…

JPI_Single_Top_Down-FILEminimizer